Parte la campagna di discredito contro il vaccino anti Covid brevettato dai russi. Bill Gates furibondo

0

Dopo l’annuncio di Putin del primo vaccino contro il covid-19 prodotto e testato in Russia si è scatenata la campagna di discredito occidentale contro il vaccino prodotto in Russia.
Inizialmente l’annuncio è stato accolto con una certa incredulità ma, in breve, questa si è tradotta in scetticismo sull’efficacia di tale vaccino.
Questo vaccino non è uscito dai laboratori di proprietà di Bill Gates, non viene presentato come obbligatorio, probabilmente sarà innocuo, è stato prodotto da una entità statale russa e non rientra nelle produzioni della Big Pharma, quanto basta per essere in conflitto con i giganteschi interessi delle grandi corporations frmaceutiche.

Normale quindi che parta una campagna mediatica di discredito che cerca di sminuire la scoperta ed il brevetto del vaccino russo. Ne iniziano a dire di tutti i colori.
Tutto parte dagli Stati Uniti ed il primo a “scomunicare” il vaccino russo, si può indovinare, è il dr. Fauci, consulente di Trump e speciaista in malattie infettive.
Dubito che i russi abbiano un vaccino sicuro: cos’ ha detto il capo specialista in malattie infettive degli Stati Uniti il quale ha detto di non credere nel vaccino russo per il virus K.
ll dr. Anthony Fauci, afferma che gli USA potrebbero presentare diverse versioni del loro vaccino contemporaneamente anche la prossima settimana, ma non sono sicuri della loro efficacia e sicurezza e dubitano che la Russia abbia adeguatamente testato il proprio.

Bill Gates furibondo: “ma cosa vogliono fare i russi, sono io il boss dei vaccini”

Il Ministero della Salute russo ha registrato martedì il primo vaccino al mondo per la prevenzione della nuova infezione da coronavirus COVID-19, sviluppato dal Centro di ricerca per l’elettrochimica N.F. Gamaleya in collaborazione con il Fondo russo per gli investimenti diretti. Si chiamava “Sputnik V”. Il ministro della Salute russo Mikhail Murashko ha annunciato che il vaccino sarà prodotto in due siti: il centro di Gamaleya e lo stabilimento di Binnopharm.

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che il vaccino ha superato tutti i test necessari e forma un’immunità stabile.

“Avere un vaccino e provare che un vaccino è sicuro ed efficace sono due cose diverse. Abbiamo una mezza dozzina di vaccini o più, quindi se volessimo correre dei rischi e ferire molte persone, dare loro qualcosa che non aiuta, potremmo iniziare a farlo la prossima settimana se lo volessimo “, ha risposto Fauci alla rivista National Geografio, la Russia ha davvero un vaccino contro il coronavirus? La trasmissione è stata condotta sul sito web della rivista.

Vaccino russo

“Pertanto, ha proseguito Fauci, spero che i russi siano davvero pienamente convinti che il vaccino sia sicuro ed efficace. Dubito fortemente che l’abbiano fatto “, ha aggiunto il direttore dell’Istituto nazionale statunitense di malattie allergiche e infettive.

Nota: certo i russi non hanno le conoscenze, i fondi finanziari e le tecnologie dei laboratori finanziati da Bill Gates, nonostante questo non sono secondi a nessuno nei vari settori della medicina e della ricerca.
Con l’annuncio del vaccino, primo al mondo e brevettato in Russia, Putin ha messo fne all’operazione di terrorismo sanitario cel Covid in Russia, a prescindere da fatto che gli occidentali ci credano oppure no.

Sembra strano che il cartello farmaceutico che fino a pochi giorni fa decantava le virtù dei vaccini oggi esprima tutti questi dubbi sul vaccino introdotto in Russia. Appare evidente che il cartello farmaceutico voglia proteggere gli interessi dei suoi associati ma sarà difficile contestare i risultati del vaccino se la Russia, una volta diffuso e sperimentato, dovesse entendere l’appliccazione di questo a tutto l’enorme paese euroasiatico.

Fonte: The Hill

Traduzione e nota: Luciano Lago

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.