L’Iran abbatte un drone spia USA

0

Le difese aeree della Islamic Revolution Guards Corps (IRGC) hanno abbattuto un drone spia americano nella provincia costiera meridionale di Hormozgan (Iran)

In una dichiarazione rilasciata all’inizio di giovedì, l’IRGC ha dichiarato che il drone di sorveglianza Global Hawk prodotto dagli Stati Uniti è stato abbattuto dalle difese aeree iraniane vicino alla regione di Kouh-e Mobarak – che si trova nel distretto centrale della contea di Jask – dopo che l’aereo aveva violato lo spazio aereo iraniano.

La dichiarazione ha aggiunto che ulteriori dettagli verranno rilasciati sull’operazione in seguito.

Una fonte informata dell’IRGC nella provincia di Hormozgan ha detto che il drone era stato preso di mira vicino alla regione di Kouh-e Mobarak ed è caduto nell’area di Ras al-Shir nelle acque territoriali dell’Iran.

L’agenzia di stampa iraniana, IRNA ch, ha riferito che l’abbattimento è avvenuto dopo ripetute violazioni dello spazio aereo iraniano da parte di droni da ricognizione statunitensi nella regione del Golfo Persico.
Reagendo alle notizie, l’esercito americano ha affermato di non aver sorvolato lo spazio aereo iraniano mercoledì.
“Oggi nessun velivolo statunitense stava operando nello spazio aereo iraniano”, ha detto il capitano della Marina Bill Urban, portavoce del Comando Centrale delle forze armate americane.
Tuttavia, un funzionario USA, parlando a condizione di anonimato all’Associated Press, ha confermato giovedì che un drone militare americano è stato abbattuto nello “spazio aereo internazionale” sullo Stretto di Hormuz da un missile terra-aria iraniano.
Ha identificato il drone come un Triton MQ-4C della US Navy, che si basa su elementi del RQ-4 Global Hawk con modifiche minori.
Il sistema aeromobili a pilotaggio remoto RQ-4 Global Hawk (UAS) può volare ad alta quota per oltre 30 ore, raccogliendo immagini in tempo reale ad alta risoluzione di vaste aree di terra in tutti i tipi di clima, secondo il Northrop Grumman dal suo sito we

Il Northrop Grumman MQ-4C Triton è un derivato marittimo del RQ-4B Global Hawk e l’elemento aviotrasportato del sistema di aeromobili a pilotaggio remoto senza equipaggio della US Navy (BAMS UAS).

‘Un messaggio chiaro’

Commentando l’operazione di giovedì, il generale Hossein Salami, capo comandante dell’IRGC, ha dichiarato: “All’alba di oggi, l’aeronautica dell’IRGC ha coraggiosamente abbattuto un drone spia USA, che si era intromesso sul nostro confine, violando la nostra sicurezza nazionale. È così che la nazione iraniana affronta i suoi nemici “.

Il capo dell’IRGC ha detto che le frontiere iraniane sono “la nostra linea rossa” e che l’abbattimento del drone americano ha inviato un “messaggio trasparente e fermo” che i difensori dei confini iraniani reagirebbero a qualsiasi atto di aggressione da parte di qualsiasi estraneo con un “decisivo e finale “attacco”.

Ha riaffermato che l’Iran non sta cercando la guerra con nessuno, ma è pienamente pronto a rispondere con fermezza a qualsiasi aggressione.

Le tensioni si sono verificate tra Iran e Stati Uniti nelle ultime settimane, con Washington che ha intensificato le sue azioni provocatorie militari in Medio Oriente.

Il mese scorso, Washington ha inviato un gruppo d’assalto di portaerei, una task force per i bombardieri e una nave d’assalto anfibia nel Golfo Persico, citando una presunta minaccia iraniana.

Lunedì, il Pentagono ha annunciato che gli Stati Uniti invieranno 1.000 nuove forze statunitensi e più risorse militari in Medio Oriente.

Teheran crede che gli Stati Uniti abbiano dato una mano a una serie di incidenti regionali sospetti nelle ultime settimane, come gli attacchi del 13 giugno contro le petroliere nel Mare di Oman, nel tentativo di incolpare l’Iran e fare più pressione sul paese.

La scorsa settimana, le fonti Onu hanno rivelato che gli Stati Uniti stavano pianificando un “assalto tattico” a una struttura nucleare iraniana in risposta al presunto ruolo iraniano negli attacchi delle petroliere.

Nota: L’episodio dimostra che gli iraniani non si faranno sorprendere dalle forze USA e che il comando miltare USA sta iniziando a testare le difese iraniane prima della decisone di lanciare un attacco aereo o missilistico su obiettivi iraniani.

Fonte: Press TV Traduzione e nota: Luciano Lago

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.