Il National Geographic consiglia: ecco cosa vedere in Calabria

0

La splendida Calabria, la punta dello Stivale d’Italia, si è ritagliata un meritato spazio sul National Geographic che la definisce “un altro mondo” e “il più delizioso segreto d’Italia”.

E la Calabria è proprio così, terra di profumi e di colori, accarezzata dai limpidi Mar Ionio e Tirreno e custode di segreti ancestrali tra arte, storia e natura selvaggia e misteriosa. Baciata dal sole in un clima accogliente, regala paesaggi incredibili tra coste rocciose alternate a litorali di sabbia fine e un’entroterra incontaminato dove il verde delle maestose foreste e delle montagne si fonde con il blu di cascate e laghi.

La Calabria riesce a soddisfare i gusti di tutti, dagli amanti della storia e della cultura, agli appassionati di natura ed escursionismo per arrivare, ovviamente, a chi desidera rilassarsi sulle spiagge della costa ionica e di quella tirrenica.

La costa tirrenica

Sulla costa tirrenica sorge Tropea, perla del Tirreno, un balcone sul mare a 70 metri di altezza.
Situata tra i golfi di Sant’Eufenia e Gioia Tauro sulla Costa degli Dei, è divisa in due zone: la parte alta dove vivono la maggior parte degli abitanti e la parte bassa o “Marina” a pochi passi dal mare e dal porto.

Tra le località turistiche calabresi più note e definita “la Sant Tropez del Sud”, Tropea vanta un pittoresco centro medievale impreziosito da mura, porte, torri e un litorale dove le affascinanti spiagge di sabbia bianca invitano a rilassarsi al sole. Assolutamente non da meno è la gastronomia, che unisce con maestria i prodotti dell’entroterra e del mare per donare gustosi piatti tipici della tradizione contadina e marinara.

tropea

La costa tirrenica regala poi chilometri e chilometri di costa selvaggia alternata a litorali sabbiosi, suggestivi borghi affacciati sul mare cristallino e spiagge attrezzate e animate. Qui meta obbligata è Scilla, un nome che rievoca leggenda, uno dei borghi più caratteristici d’Italia con antichi palazzi e chiese nonché località balneare molto apprezzata per le bellezze naturali, il mare, le spiagge, i numerosi eventi e i ristoranti tipici.

Una menzione meritano il profumatissimo bergamotto e Chianalea, il piccolo villaggio di pescatori che è il cuore più autentico di Scilla.

scilla

Reggio Calabria è sede di uno dei più importanti e rinomati musei archeologici della Magna Grecia: il Museo Archeologico Nazionale dove, tra le altre meraviglie artistiche, sono custoditi i celebri Bronzi di Riace. Senza dimenticare l’importante legame che la città vive col suo mare, affacciato su quello stretto di Messina da cui si scorge la terra di Sicilia.

La costa ionica

La costa ionica è conosciuta anche con il nome di Costa dei Gelsomini grazie alla presenza del profumato gelsomino. Qui le spiagge sono grandi e sabbiose e la costa è selvaggia in un territorio che fonde storia e bellezze naturali.

In provincia di Crotone si trova uno dei Borghi Più Belli d’Italia: Santa Severina, che sorge su uno sperone di tufo e domina la vallata del fiume Neto, regalando una vista mozzafiato sul territorio circostante. Da vedere la chiesa bizantina di Santa Filomena.

santa severina

Molte e caratteristiche sono poi le località di mare: Soverato, o perla dello Ionio, Riace, Isca sullo Ionio, Sant’Andrea Apostolo dello Ionio e Siderno. Da vedere poi Monasterace, borgo medievale e località balneare al centro dell’importante sito archeologico dell’antica città di Kaulon.

E come non nominare Stilo, spettacolare borgo di arte e cultura adagiato ai piedi del Monte Consolino? Qui sorge una sorprendente chiesa bizantina risalente al X secolo.
Anche Stilo appartiene al circuito dei Borghi Più Belli d’Italia.

Gerace è un’altra meta gioiello da non lasciarsi sfuggire. Borgo medievale del territorio della Locride, è ricco di arte, storia e cultura con chiese bizantine, il castello normanno nella parte alta e vicoletti dove si respira un’atmosfera d’altri tempi.

calabria

https://siviaggia.it/feed/

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.