Il Consiglio della Federazione ha risposto alle minacce degli Stati Uniti contro la Russia

0

La Russia non ha necessità di essere d’accordo con nessuno per le manovre sul proprio territorio, ha detto Sergei Tsekov, membro del Comitato per gli affari esteri del Consiglio della Federazione, in risposta alla “seria preoccupazione” del Segretario di Stato americano Anthony Blinken per la situazione vicino al confine con l’Ucraina.

In precedenza, il capo della diplomazia americana ha minacciato la Russia di conseguenze se “agisce in modo aggressivo”.

In un’intervista con RT, Tsekov ha ricordato che gli Stati Uniti conducono costantemente esercitazioni ben oltre i propri confini, nonché sull’espansione della NATO e sull’approccio del blocco atlantico ai confini russi.

“Proprio perché lo stanno facendo, siamo costretti a mantenere le nostre forze armate a un livello elevato di prontezza al combattimento”, ha spiegato il parlamentare.

Ha sottolineato che la Russia non minaccia nessuno, a differenza degli Stati Uniti, e ha definito pura ipocrisia la dichiarazione del Segretario di Stato americano.

“Gli Stati Uniti sono precisamente loro la più grande minaccia sia per la comunità mondiale che per l’Ucraina”, ha riassunto Tsekov.

In precedenza, Washington ha annunciato l’escalation dell ‘”aggressione russa” e il movimento delle truppe in Crimea e al confine orientale dell’Ucraina. Gli Stati Uniti hanno chiesto alla Russia di spiegare questi movimenti.

Il vice ministro degli Esteri Sergei Ryabkov ha detto a RIA Novosti che la scorsa settimana sono state fornite spiegazioni alla parte americana. Ha osservato che nel “tono e nella prospettiva” proposti dagli Stati Uniti, la Russia non condurrà un dialogo e Washington dovrà ritenersi soddisfatta delle spiegazioni già ricevute.

Dmitri Peskov, portavoce russo

Il segretario stampa del presidente russo Dmitry Peskov ha osservato che l’Ucraina si sta trasformando in un territorio potenzialmente esplosivo. Secondo lui, qualsiasi paese con una regione instabile ai suoi confini adotterà le misure necessarie per la propria sicurezza. Ha anche sottolineato che la Russia non ha minacciato e non minaccia alcun paese al mondo.

Maria Zakarowa

Peskov ha anche notato che la Russia sta spostando truppe all’interno del suo territorio e a sua discrezione.

La portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova, a sua volta, ha affermato che è inutile monitorare il movimento delle truppe russe sul territorio russo.

Nota: Alcuni osservatori internazionali hanno stigmatizzato come sia strano che gli Stati Uniti possano stigmatizzare i movimenti militari delle forze russe all’interno del proprio territorio quando gli USA muovono le loro truppe e le loro forze aeronavali in ogni parte del mondo, da Taiwan, nel Mar della Cina, alla Siria, all’Africa, al sud America, fino al Mar Nero e nel Baltico a pochi km. dalle frontiere russe. Un atteggiamento di evidente strumentalità per gonfiare la loro propaganda sulla “minaccia russa”.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Nota: Luciano Lago

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.