I russi impareranno mai?

0

Di Paul Craig Roberts

Insulto dopo insulto dopo insulto, e il patetico Ministero degli Esteri russo chiede ancora: “le autorità americane non hanno alcun desiderio di normalizzare il dialogo?”
Certo che no. Di quante prove ha bisogno il ministero degli Esteri russo? Gli americani arrestano il figlio di un legislatore russo all’estero molto al di fuori di qualsiasi giurisdizione legale degli Stati Uniti – lo hanno rapito – e lo hanno portato a Washington per un processo alla corte del canguro. Gli americani hanno arrestato una donna russa negli Stati Uniti, Maria Butina (in basso nella foto), la hanno accusato falsamente di spionaggio e la hanno mandata in prigione. Continua all’infinito.
Ora gli americani sono detenuti per aver interrogato Inga Yumasheva, un membro del parlamento russo, che è stato invitato negli Stati Uniti a partecipare al forum sul dialogo di Fort Ross, un evento annuale in cui americani e russi possono parlare direttamente tra loro.

Il governo russo è in grado di capire che è pericoloso per i russi, anche per i membri del governo russo, venire negli Stati Uniti o andare altrove fuori dalla Russia dove possono essere rapiti dai criminali di Washington?

Dopo che Washington ha violato l’immunità diplomatica e preso il controllo del consolato russo a San Francisco e degli uffici commerciali a New York e Washington, come possono i russi non sapere che gli Stati Uniti sono uno stato di gangster? In che modo la Russia intrattiene relazioni normali con lo stato gangster americano? Il governo russo non è in grado di riconoscere fatti ovvi?

Le grandi umiliazioni che il governo russo accetta così volentieri incoraggiano solo più umiliazioni. Le umiliazioni peggioreranno. I russi si lamenteranno di nuovo docilmente quando Putin stesso sarà detenuto e interrogato al suo ingresso negli Stati Uniti? Anzi, potrebbe essere arrestato per aver interferito nelle elezioni presidenziali statunitensi. Il governo russo tornerà a strisciare davanti a Washington? Quando si fermerà l’umiliazione? Le umiliazioni peggioreranno fino a quando il governo russo non risponderà in natura con un fattore 5 o 10. L’umiliazione e l’abuso della Russia non si fermeranno fino a quando la Russia non gli darà un calcio in gola. Tempo è dell’essenza.

Maria Butina

Non vi è alcun motivo per cui la Russia abbia così tanta paura degli Stati Uniti, un paese in bancarotta e socialmente degenerante che dopo due decenni si è dimostrato incapace di sconfiggere alcune migliaia di talebani leggermente armati in Afghanistan, proprio come l’esercito codardo israeliano, buono solo per uccidendo donne e bambini, è stato cacciato due volte dal Libano da una piccola milizia di Hezbollah.

Perché il governo russo invita a diffondere apertamente la pubblicità sfavorevole in tutto il mondo consentendo alle province dei vassalli statunitensi in Europa di finanziare le ONG che sono organizzazioni sovversive gestite dalla CIA all’interno della Russia per causare proteste e interruzioni come le recenti proteste di Mosca che hanno minato la performance dei partiti al governo alle elezioni di Mosca? Il calo del voto a sostegno dell’indipendenza russa, piuttosto che di una sistemazione a Washington, non è stato dovuto al successo della propaganda americana. È risultato dal disgusto dei patrioti russi per il fatto che il loro governo non proteggerà la Russia dalle interferenze americane nelle elezioni russe.

Il governo russo non ha notato nella violenza di Hong Kong le conseguenze della nonchalance del governo cinese nei confronti delle attività delle ONG finanziate dagli americani? Perché il governo russo invita la stessa esperienza? Washington ha ricevuto tanti funzionari russi quanti sono stati i funzionari cinesi? Quanto è diffuso il tradimento in Russia e Cina?

Russia, Cina e Iran sembrano incapaci di affrontare il fatto che Washington è un pericoloso avversario che intende esercitare l’egemonia.

Nota: Il dott. Paul Craig Roberts è stato segretario aggiunto del Ministero del tesoro per le politiche economiche ed editore associato del Wall Street Journal. È stato editorialista per Business Week, Scripps Howard News Service e Creators Syndicate. Ha avuto molti incarichi universitari. Le sue colonne su Internet hanno attirato un seguito mondiale. Gli ultimi libri di Roberts sono The Failure of Laissez Faire Capitalism and Economic Dissolution of the West , How America Was Lost e The Neoconservative Threat to World Order . Dona e supporta il dott. Roberts Work.

Fonte: International Clearing House

Traduzione: Luciano Lago

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.