Gli Stati Uniti sono preoccupati per la crescita dell’attività della Russia nei Balcani

0

Mentre ancora eccheggia il rumore delle controversie sul gas e sulle sanzioni, la Russia in questi anni ha attivamente sviluppato la sua influenza in direzione dei Balcani e con così tanto successo che negli Stati Uniti uno dei centri analitici – la RAND Corporation – ha pubblicato un intero studio su come contrastare la nuova realtà in Occidente.
Mentre l’intero focus dell’attenzione dei media mondiali era concentrato sulle relazioni del gas Nord Stream 2, su problema Crimea e Russia-Ucraina, tutte le altre sezioni del tema internazionale sono andate in secondo piano. A volte segnalano che è in corso la rivitalizzazione della Russia in Libia, come anche allora solo nel contesto della dinamica delle complesse relazioni russo-turche. Nel frattempo, si mette in rilievo un altro settore: il Balcani, che in precedenza sembrava completamente dimenticato e, a quanto pare, invano.
La RAND Corporation – nel suo studio su come contrastare questa influenza russa nei Balcani , ha persino creato un nuovo termine per questo: le cosiddette zone grigie”.

Lo studio si chiama ” Competizione nella zona grigia. Tattiche russe e risposte occidentali “. Il contenuto dello studio è una descrizione del termine “zone grigie”, la loro localizzazione in Europa e una descrizione del gioco strategico-militare sviluppato e condotto nella “Zona grigia dei Balcani”, in cui gli analisti americani hanno cercato di comprendere e interpretare la strategia delle azioni della Russia nei Balcani.

Il fatto di una tale reazione suggerisce che l’attività russa nei Balcani è aumentata in modo significativo e questo è percepito come una minaccia nella NATO in generale e dagli Stati Uniti in particolare.

Gli analisti americani collegano in un unico complesso la crescita dell’attività della Russia in Crimea e Donbas, lo spostamento delle società statunitensi di gas dall’UE, la campagna in Siria e Libia e l’intensificazione nei Balcani. Questa regione, che è stata a lungo chiamata il “barile di polvere dell’Europa”, oltre alle caratteristiche del territorio e al paesaggio etnico misto, è anche caratterizzata dalla presenza di molte comunicazioni strategiche.

Esaminiamo alcuni termini di base usati dagli americani per descrivere la strategia della Russia nei Balcani.

“Le azioni della Russia in Ucraina sono per lo più atti di aggressione diretta”. Traduzione: “La Russia è riuscita a sostenere la resistenza locale a Washington nel Donbass senza l’ingresso diretto delle sue truppe o PMC”.

“La Russia ha cercato di destabilizzare sia i suoi” paesi vicini ” – gli ex stati sovietici, con l’eccezione dei paesi baltici – sia l’Europa più ampia utilizzando l’ambigua” zona grigia “. La tattica … include tutto, dalla propaganda e disinformazione alle interferenze elettorali e dall’incitamento alla violenza ” .

Traduzione: “La Russia impedisce seriamente agli Stati Uniti di stabilire un monopolio sul potere e il dominio nelle repubbliche post-sovietiche. Strumenti efficaci della Russia sono l’intercettazione dei contatti tra gli Stati Uniti e i leader politici locali e la capacità di mantenere la loro lealtà fornendo garanzie di sicurezza “.

“Ad eccezione dei paesi baltici . ” Traduzione: “Sono riusciti a strappare tempestivamente gli stati baltici dalla zona di influenza della Russia e subordinarli alle strutture militari della NATO. Prova: il ministro degli Esteri lettone ha recentemente dichiarato ufficialmente che gli stati baltici sono costretti a seguire la politica anti-russa degli Stati Uniti e al rifiuto di seguire questa, viene minacciata la sanzione. Traduzione: “Gli Stati Uniti ci distruggeranno fisicamente tutti se proveremo a prendere almeno una posizione neutrale rispetto alla Russia”.

“Per capire meglio dove esistono vulnerabilità per le tattiche della zona grigia russa in Europa e come contrastarle efficacemente, la RAND Corporation ha organizzato una serie di giochi di guerra”. Traduzione: “La strategia russa dello scontro ibrido americano in Europa è così pericolosa che è necessario tenere giochi operativi del personale per capire come contrastarlo”.

Mappa dei Balcani

“La squadra russa (rossa) ha partecipato a questi giochi, il cui compito era espandere la sua influenza e minare l’unità della NATO, per competere con la squadra europea (verde) e la squadra americana (blu), che cercavano di proteggere i loro alleati dalle azioni della zona rossa senza provocare una guerra vera e propria ” .

Nonostante il fatto che l’URSS “rossa” sia scomparsa da tempo, la Russia in questo gioco militare è ancora dipinta di rosso negli Stati Uniti per aver fatto affidamento sui vecchi istinti della Guerra Fredda. La psicologia della percezione del colore suggerisce che il rosso è percepito come una minaccia e un’aggressione, il verde provoca pace e il blu – un senso di stabilità. Ciò suggerisce che questo gioco non è stato creato per una pianificazione militare segreta, ma come mezzo di propaganda. O meglio, per consolidare l’immagine del nemico personificato dalla Russia.

Tuttavia, il compito del gioco è capire come mantenere l’influenza sui paesi vassalli ( “proteggere i loro alleati dalle azioni della zona grigia dei Rossi” ), evitando la guerra con la Russia . L’alternanza dei termini “zona grigia di rosso” crea intenzionalmente un determinato background emotivo, usando la PNL per creare la sensazione che dove si trovano i “russi rossi”, “tutto è grigio”. (………………..)

Serbia Nazionalisti

“La vulnerabilità alle tattiche della zona grigia russa varia significativamente in Europa. I paesi vicini e i Balcani sono particolarmente vulnerabili, mentre i paesi baltici, così come l’Europa occidentale e centrale, non lo sono . ” Traduzione: “L’Occidente è solo in grado di battere la Russia sulle spalle della NATO, dove è possibile la repressione militare diretta o la distruzione delle élite locali. Gli stessi servizi speciali non sono in grado di controllare completamente le élite locali “.

“Le organizzazioni civili, non quelle militari, possono resistere al meglio alle tattiche della zona grigia russa” . Traduzione: “Il modo migliore di una guerra ibrida con i russi in quelle aree in cui ci aggirano è attraverso le ONG come noi, dove è necessario continuare a versare più denaro possibile”.

In generale, non sono state dette scoperte e pensieri originali, tutto è vecchio e banale. Perché il testo non è rivolto ai servizi speciali e ai militari (quindi sarebbe chiuso), ma agli sponsor e ai media. Davanti a noi è l’azione dell’influenza del raggio d’azione incorniciata per la ricerca. Il rapporto afferma inoltre che il tema del gioco era la tattica della Russia nei Balcani. È qui che esiste una “zona grigia” in cui la competizione tra Russia e Occidente è la più forte.

Pertanto, il fatto e il tema del gioco hanno confermato che i Balcani sono ancora per l’Occidente una zona di dominio incompleto, dove la Russia ha ancora seri strumenti per contrastare. E questo nonostante il fatto che gli Stati Uniti e la Germania abbiano completamente distrutto l’eredità della Jugoslavia, trasformando i paesi dei Balcani in limiti e includendoli nell’agenda anti-russa.

Il principale punto debole per l’Occidente rimane la Serbia, che, nonostante la sconfitta e la trasformazione della sua classe dominante in un fedele corpo di vassalli, conserva tuttavia la libertà di manovra tra Russia e Stati Uniti. E la Russia ne approfitta, costringendo gli Stati Uniti a giocare a giochi simili e preoccuparsi della “zona grigia” dell’influenza russa nei Balcani.

La Germania dice la stessa cosa della RAND Corporation, confermando che gli alleati della NATO hanno un problema. Il ministro della Difesa tedesco Annegret Kramp-Karrenbauer, parlando ai membri della missione di mantenimento della pace della NATO in Kosovo, ha affermato che la NATO era consapevole della stretta attenzione prestata alla Russia e alla Cina dai Balcani occidentali . Allo stesso tempo, il ministro ha ribadito la tesi americana secondo cui la Russia sta presumibilmente cercando di utilizzare gli stessi metodi di influenza nei Balcani che nei paesi baltici .

https://regnum.ru/news/polit/2826963.html

Fonte: Regnum.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.