Dove vanno in vacanza gli italiani quest’estate

0

Gli italiani tornano a prenotare i viaggi organizzati. Secondo i dati pubblicati dall’Osservatorio ASTOI Confindustria Viaggi, l’associazione che rappresenta oltre il 90% dei tour operator italiani, quest’estate è aumentato fino al 10% il numero di coloro che si sono rivolti a un’agenzia viaggi, online e offline.

“Non è un dato scontato”, commentano in Astoi in una nota. “Le prenotazioni per quest’estate sono iniziate con grande vigore e alte percentuali di crescita da gennaio fino al 31 marzo, seguite da un forte rallentamento, contingente e fisiologico, in aprile e maggio, causato dal boom delle prenotazioni delle vacanze primaverili di Pasqua e ponti (paragonabili all’alta stagione), dal brutto tempo, che ha caratterizzato tutta la Penisola e anche dalle elezioni politiche europee”, spiegano dall’associazione.

“Nonostante l’andamento discontinuo delle vendite, grazie agli alti volumi realizzati entro il 31 marzo, che hanno assicurato una buona parte del fatturato estivo dei tour operator, e alla ripresa della domanda e delle prenotazioni tra fine maggio e inizio giugno, le previsioni per l’estate 2019 restano positive e in crescita.

New-York-Interior-View-of-the-Vessel

Tra le mete top dell’estate 2019 ci sono gli Stati Uniti. Nella foto: The Vessel, nel nuovo quartiere di Hudson Yards a Manhattan

La durata di viaggi e vacanze del periodo estivo va dai classici 7 ai 13 giorni al massimo. Un tempo le vacanze estive erano più lunghe, ma oggi gli italiani preferiscono diluire i giorni liberi in più periodi dell’anno.

Le politiche di prenotazione anticipata (“advance booking”) hanno generato alte performance di vendita, in particolare nei primi tre mesi dell’anno. Si riconferma, quindi, in crescita anche quest’anno la tendenza, di una parte degli italiani, ad anticipare le decisioni e l’acquisto della vacanza per garantirsi migliori prezzi e soluzioni di viaggio.

Un dato importante è l’allungamento delle stagioni cosiddette “di spalla”: maggio e ottobre, per esempio, che non sono propriamente mesi estivi, piacciono molto come periodi per partire per un viaggio. Merito anche del Mar Rosso, che rappresenta una destinazione con prezzi allettanti e un clima ideale anche in questi mesi.

Ma dove vanno gli italiani in vacanza quest’estate? Secondo le prenotazioni analizzate da Astoi per chi ama il mare c’è tanta Italia, specie del Sud, ma anche Africa e Oceano Indiano. Le più richieste sono la Sardegna, la Sicilia, la Puglia e la Calabria. Però piacciono anche le città d’arte come Venezia, Firenze e Roma.

La celebre Boulders Beach, alle porte di Cape Town, in Sudafrica

Tra le nuove mete che gli italiani andranno ad esplorare quest’anno hanno preso piede la Colombia, le crociere che abbinano isole Baleari e Sardegna e anche quest’anno l’Islanda, declinata però in modi alternativi (trekking, tenda, self drive oppure di gruppo o con una guida).

E poi piace sempre di più il viaggio personalizzato, per il quale serve un esperto che lo organizzi: fare surf alle Maldive, partire in compagnia di fotografi professionisti o per tour d’élite, con un alto livello di servizi e ristoranti con menu à la carte e guide a disposizione.

Per i giovani stanno riscuotendo molto successo le vacanze-studio a tema, dove si abbinano corsi di lingua alla pratica di uno sport, allo studio del giornalismo, così come i combinati con viaggi avventura/natura, viaggi culturali che prevedono visite a prestigiose università locali.

E infine ci sono le crociere, che muovono ancora tantissimi passeggeri: tra le rotte preferite dagli italiani ci sono il Mediterraneo Orientale, le Capitali Baltiche e il Nord Europa.

Le destinazioni dove, invece, si sono rilevate flessioni nella richiesta rispetto al passato sono il Messico, lo Sri Lanka e i Caraibi, tranne che per la Repubblica Dominicana.

Come associazione, da tempo abbiamo avviato un’importante campagna di comunicazione per trasmettere il valore di una vacanza organizzata”, ha commentato Nardo Filippetti, Presidente Astoi Confindustria Viaggi “e l’importanza delle garanzie e della sicurezza che tour operator e agenzie di viaggi offrono, anche in virtù di precisi obblighi di legge”.

mar-rosso-egitto-isole-hamata-marsa-alam-parco-gemal

Il Parco nazionale di Wadi el Gemal, a Sud di Marsa Alam

https://siviaggia.it/feed/

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.