Cosa vedere nel bel borgo di Massa Martana

0

Il borgo di Massa Martana si trova in provincia di Perugia, a circa 60 chilometri dal capoluogo umbro. Sono poco meno di quattromila gli abitanti di questo gioiello medievale, custodito dal sorprendente panorama dei Monti Martani: un tempo conosciuto solo come Massa, prese l’attuale denominazione di Massa Martana solo nel XIX secolo, grazie ad un regio decreto del 1863.

Il piccolo Comune di Massa Martana è uno di quei territori italiani perfetti per essere gustati con gli occhi, ma anche con il palato: tra monumenti, escursioni nel verde ed una gastronomia incredibilmente succulenta, il borgo umbro è in grado di conquistare davvero chiunque.

Cosa vedere a Massa Martana

È abbracciata dai monti e resa unica paesaggisticamente dalla lussureggiante vegetazione di boschi e lecceti che la circonda: Massa Martana ha conservato nei secoli la sua anima medievale e la sua indole autentica. La porta monumentale che funge da ingresso al paese permette di attraversare la cinta muraria che proteggeva un tempo il borgo e consente di immergersi tra i suggestivi vicoli del centro storico. Il territorio comunale è attraversato dall’antica Via Flaminia, e custodisce molti reperti architettonici e religiosi sia di epoca romana che medievale. Il terremoto del 1997 ha causato diversi danni agli edifici del paese, ma numerodi lavori di restauro hanno permesso a Massa Martana di riconquistare il suo vecchio charme.

Piazza Umberto I è il la piazza principale del borgo, fulcro della vita del paese: proprio qui si affaccia la Chiesa di San Felice, dedicato al vescovo e martire Felice, patrono della città. L’edificio, probabilmente di epoca longobarda, è stato più volte restaurato nei secoli e conserva al suo interno un altare in stile barocco, stesso gusto architettonico con cui è stato costruito l’adiacente campanile. Altro importante edificio religioso di Massa Martana è Chiesa della Madonna della Pace, luogo di culto cinquecentesca a pianta ottagonale. Fu edificata in stile rinascimentale, e custodisce al suo interno numerose opere di notevole importanza artistica, tra cui un interessante affresco raffigurante la Madonna del latte tra i Santi Giovanni Battista e Giacomo. Per godere di scorci di pura bellezza a Massa Martana è sufficiente passeggiare per le strade del paese, un dedalo di viuzze medievali che permettono di scoprire angoli dalla bellezza unica e di ammirare al contempo il paesaggio verde che circonda il borgo.

Via Regina Margherita, è una delle principali vie del paese, punteggiata di ristoranti, trattorie e botteghe artigiane. Poco distanti da qui sorgono anche il palazzo comunale e la Chiesa di San Sebastiano. Chi apprezza l’architettura religiosa, trova sia a Massa Martana che nei suoi immediati dintorni un grande numero di edifici sacri da esplorare ed ammirare. Oltre alle già citate, degne di nota sono la Chiesa di Santa Maria in Pantano, l’abbazia di San Faustino e quella dei Santi Terenzio e Fidenzio o l’abbazia di Santa Maria in Viepri. A completare la ricca offerta culturale di Massa Martana ci sono anche le interessanti Catacombe di Villa S. Faustino, resti sotterranei di oltre 300 sepolture della prima era cristiana, situate a pochi chilometri dal centro: davvero impressionanti e da non perdere se si capita in questa zona dell’Umbria.

I dintorni di Massa Martana: terme, castelli e natura

I luoghi che circondano Massa Martana non hanno certo meno fascino che il borgo medievale. Tra le molte emozionanti esplorazioni che si possono compiere nei dintorni del paese c’è sicuramente quella che guida a Sanfaustino ed alle omonime Terme. Le Terme di Sanfaustino vengono spesso definite come la “collina del benessere” e sono ubicate in uno scenario naturalistico capace da solo di regalare totale relax. L’acqua termale di Sanfaustino è ricca di anidride carbonica e sgorga alla temperatura costante di 13 gradi centigradi: il loro potere terapeutico è riconosciuto ed apprezzato dai molti clienti che qui si recano per trattamenti relativi ad apparato gastroenterico, urinario, del ricambio e del sistema nervoso.

Da vedere nei dintorni di Massa Martana ci sono anche diversi castelli quali il Castello delle Rocchette, il Castello di Morcicchia ed il Castello di Montignano. Per gli escursionisti poi, il verde che circonda Massa Martana è un vero paradiso: chilometri di sentieri scorrono nella fitta vegetazione dei Monti Martani, ben attrezzati e adatti ad ogni livello di esperienza. La fauna della zona è incredibilmente ricca e la flora vede la presenza di molte specie vegetali quali leccio, corbezzolo, pino d’Aleppo, primule e genziane. Percorrere questi cammini a cavallo è un altro originale modo di apprezzarne la straordinaria bellezza.

Massa Martana: cosa mangiare

Per soddisfare infine anche il palato, sono davvero molti i prodotti tipici dell’Umbria da poter degustare a Massa Martana. Tra i più rinomati ci sono ad esempio i picchiarelli alla massetana, una sorta di fettuccine servite con sugo di interiora di pollo e la palomba alla ghiotta, ossia un piccione selvatico in salmì. Tra i dolci da provare senza dubbio, la nociata: è a base di noci, miele, bucce d’arancia, albumi d’uovo e foglie d’alloro. Da non dimenticare poi l’olio extra vergine d’oliva Dop Colli Martani, l’acqua oligominerale di Sanfaustino ed il vino Doc Colli Martani, ma anche i numerosi salumi ed i formaggi tradizionali della zona: una vera festa per le papille gustative.

Scorcio di Massa Martana

@Shutterstock

https://siviaggia.it/feed/

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.