Mosca Conferma Che Si Sta Schierando Con Il Venezuela Contro L’aggressione Degli Stati Uniti

0

MOSCA, Russia – Il ministero degli Esteri russo ha condannato fermamente i tentativi degli Stati Uniti di formare un governo venezuelano alternativo, mentre sta soffocando il paese latinoamericano con sanzioni.

“La linea sfacciata della formazione incostituzionale di Washington di strutture alternative di governo in Venezuela, i tentativi di ignorare la realtà, designano le autorità venezuelane come illegittime e isolare il paese dagli altri, soffocando il Venezuela con pesanti sanzioni, portando a un deterioramento della situazione socioeconomica e raggiungendo dolorosamente le tasche dei venezuelani ordinari, è un’offesa indiscussa contro la sovranità del Venezuela “, ha detto il commento sul sito web del ministero russo.

Recentemente, il segretario di stato americano Mike Pompeo ha discusso della situazione in Venezuela con il leader dell’opposizione dell’Assemblea nazionale venezuelana, Juan Guaido, che fino a pochi giorni fa aveva guidato il parlamento del paese.

Nel 2017, il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha convocato un’Assemblea nazionale costituente, totalmente controllata dal governo, e l’Assemblea nazionale non può prendere decisioni politiche.

“È necessario promuovere la ricerca di armonia interna, unendo gli sforzi del governo e dell’opposizione per ridurre le tensioni, migliorare la situazione del paese e governare i principi di unità. Naturalmente, a condizione che tutte le forze politiche del paese osservino la Costituzione e l’attuale legislazione “, si legge nella dichiarazione.

La rielezione di Nicolás Maduro il 20 maggio e la sua successiva inaugurazione giovedì è stata ampiamente criticata dai paesi vicini.

Marcia di studenti a Caracas

L’Organizzazione degli Stati americani (OAS) e il gruppo di Lima non hanno riconosciuto i poteri del presidente eletto, mentre il Paraguay ha rotto le relazioni diplomatiche con il paese.

Anche gli Stati Uniti hanno preso una posizione simile, aumentando le sanzioni e aumentando le pressioni economiche e miltari contro Caracas.

Tuttavia, questo tentativo di isolamento ha il solo effetto di sospingere Caracas verso Pechino e Mosca.

“[Il governo di Maduro] scommetterà, sta scommettendo dall’anno scorso, con l’approfondimento delle relazioni con Cina, Russia, India, Turchia, cioè riportando la sua economia in Asia – che sta diventando negli ultimi decenni il centro del economia mondiale – e secondariamente alla politica con le Americhe e con l’Europa “, ha detto Roberto Santana, professore di storia e relazioni internazionali dell’UERJ.

Nota: Il Venezuela è un paese con enormi problemi e risente di una gestione disastrosa dell’economia e di una enorme corruzione della classe politica, tuttavia questo non può essere un pretesto per un intervento militare e per una sobillazione di guerra civile che è esattamente quello che sta realizzando l’Amministrazione di Washington. I popoli dell’America latina sono stufi di essere considerati “el patio trasero” (cortile interno) degli USA e reclamano di risolvere da soli i propri problemi.  

Fonte: FRN

Traduzione e nota: Luciano Lago

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.