Il monaco indù che ha tirato un furgone con il pene

0

L’India è un paese a cui non vanno fatte domande, là si può solo amare e basta. Soprattutto dopo che un uomo ha spostato un furgone con il pene.

Nel nord dell’India , centinaia di migliaia di indù si sono radunati per il festival Magh Mela, iniziato il 2 gennaio. L’evento dura 45 giorni e vede i fedeli bagnarsi nelle acque di Sangam, la confluenza dei fiumi Gange, Yamuna e Saraswati, in date prestabilite. Come vuole la tradizione del festival, un uomo è stato immortalato mentre si dilettava in un’opera a dir poco mastodontica: trascinare un furgoncino utilizzando solamente il suo pene. E non ci ha solamente provato, ci è anche riuscito. Qual è il segreto che si cela dietro ad un gesto così estremo?

Inutile trovare una spiegazione a tutto ciò, si perderebbe il senso della bellezza di una cultura che sforna continuamente delle perle rare in grado di sbalordire il mondo intero. Difficile anche spiegare come sia possibile riuscire a trascinare un furgone utilizzando solamente il pene, se sia frutto di anni di allenamento oppure una dota innata. Sicuramente una cosa affascinante con cui vantarsiquando si parla con un estraneo.

Ma chi sono esattamente i partecipanti a questo bizzarro festival?

Sadhu sono dei santi vagabondi che hanno rifiutato le comodità terrene alla ricerca dell’illuminazione spirituale, nella speranza di spezzare il ciclo della reincarnazione, un principio importante dell’induismo.

In quanto tali, non possiedono alcun bene materiale e optano solo per abiti modesti, o in alcuni casi decidono di vivere nudi. Fanno affidamento sulla gentilezza degli estranei per provvedere a loro ovunque vadano, uno stile di vita abbastanza estremo e al limite della sopravvivenza.

Sono stati diversi i casi in cui uomini dalla forza sovrumana hanno trascinato oggetti giganteschi utilizzando singole parti del corpo. Ricordiamo vagamente di un uomo che riuscì a trascinare un aereodi dimensioni modeste utilizzando solamente i denti, ma non avevamo ancora sentito di qualcuno che avesse trascinato qualcosa col pene. Meglio tardi che mai.

Condividi

Leave A Reply