Messina, la città votata alla salvaguardia dell’ambiente

0

Messina guarda con attenzione alla tutela dell’ambiente con numerosi progetti atti soprattutto a rivoluzionare il sistema dei trasporti.

La tutela dell’ambiente è un tema molto delicato, che dovrebbe coinvolgere pienamente tutti. La città di Messina, considerando il ricco patrimonio naturale che può vantare, è particolarmente impegnata sotto questo aspetto, con iniziative pubbliche e private. Basti pensare alla centrale solare termoelettrica, sita in provincia, che ha come obiettivo la produzione di energia pulita, attuando un procedimento che sfrutta le cave di sabbia presenti sul territorio.

Messina

Turisti e locali possono inoltre salire a bordo di Elio, un traghetto interamente ecologico, facente parte della flotta di Caronte & Tourist dallo scorso 17 novembre 2018. Impegnato nel trasporto tra Messina e Villa San Giovanni, prevede lo sfruttamento di combustibili a bassissimo impatto ambientale ed è inoltre rivestito di vernice atossica. Il piano ecologico della compagnia però non si interrompe qui, lavorando al varo di altre due navi, rispettivamente per Lampedusa e Pantelleria.

Ingenti i fondi investiti in ambito trasporti, con il chiaro intento di spingere sempre più i cittadini messinesi a lasciare le proprie auto a casa o in garage, spostandosi il più possibile con i mezzi pubblici. Un segnale forte è stato dato in tal senso dall’introduzione di “Aladino”. Si tratta di un modello di bus ecologico, presente in città in 13 unità, collegando piazza Castronovo alla Zir. Il futuro della mobilità cittadina è legato a tram e bus elettrici, come dichiarato da Foti, presidente del Cda di Atm.

Spazio inoltre alla sperimentazione, con il progetto Newtron che promette di rivoluzionare la mobilità ecosostenibile, attuando modifiche alle vetture dei privati cittadini. L’azienda ha sede a Villafranca tirrena, un centro alquanto piccolo, a nord di Messina. Un tempo lì sorgeva la Pirelli e oggi questa innovativa realtà dà lavoro a 25 dipendenti.

La missione di Newtron è quella di trasformare auto inquinanti in mezzi a motore elettrico. Si tratta della prima azienda italiana certificata come costruttrice di sistemi di qualificazione elettrica. Ogni veicolo a motore termico può tramutarsi in elettrico o ibrido, sfruttando un innovativo e geniale kit. Alcuni modelli saranno a breve in funzione a Dubai, sfruttati per il trasporto dei turisti, mentre si attende che l’Italia dia il giusto riconoscimento ai propri talenti, più di quanto non accade già. Garantiti 100 km con appena due euro. La tutela dell’ambiente passa da operazioni del genere, dunque occhi puntati su Messina.

Auto ecologica, riconvertita

https://siviaggia.it/feed/

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.