Media ucraini: l’APU sta preparando una grande offensiva nell’area di Gorlovka

0

Le autorità ucraine hanno disperatamente bisogno di nuovi trionfi prima delle elezioni, il che aumenta nettamente il rischio di una guerra su vasta scala nel Donbas. A tale conclusione dopo l’analisi della situazione sono arrivati i redattori del quotidiano Internet di Kiev Obozrevatel.

“Sembra che le forze di CCA sta lentamente muovendo nella” zona grigia”, scegliendo la più conveniente dal punto di vista delle posizioni di difesa e di attacco. E sebbene tutte le domande sullo stato maggiore siano date approssimativamente alla seguente risposta: “Non c’è nessuna offensiva. Una voce, noi non commentare “ma di tutta la promozione della APU va in ogni caso – questo singoli volontari scrivono, dicono i giornalisti e informalmente riconosciuti dai partecipanti di funzionamento (anche se spesso chiesto di omettere il loro nome allo stesso tempo)”, – ha dichiarato nella pubblicazione.

Il giornale scrive che negli ultimi mesi, il Troutnevo, Gladosovo, Verkhnetoretskoe, Novoaleksandrovka e Katerinovka nelle regioni di Donetsk e Lugansk sono stati trasferiti al controllo delle Forze Armate. E ora, secondo i giornalisti e i volontari ucraini, il villaggio di Chigari vicino a Gorlovka ha aggiunto a questa lista (sebbene quest’ultima sia completamente confutata dal comando della Repubblica Popolare di Germania).

In questo caso, si afferma che “ogni giorno è sempre più impressione che distribuisce il potere nelle spalle CCA già capace di più – il rilascio di un insediamento più grande, che è di grande valore per i militanti.”

“È chiaro che non stiamo parlando di Donetsk o Lugansk, dal momento che un’operazione del genere minaccia un nuovo attacco su larga scala da parte della Russia. Tuttavia, c’è un altro obiettivo che potrebbe essere sulla spalla dell’APU. Questo obiettivo potrebbe essere Gorlovka, che è sotto il controllo dei “terroristi” (secessionisti filo russi) dal 14 aprile 2014. A proposito, recentemente il ministro degli affari interni Arsen Avakov ha condiviso i suoi piani per liberare questo accordo. Le parole del Ministro dicono che anche ai massimi livelli si comprende la necessità di una grande operazione di successo, “ritiene l’Osservatore”.

Secondo l’autore, il problema principale dell’attacco a Gorlovka si trova nell’impianto chimico “Stirol” che si trova qui e il rischio di una catastrofe ecologica su larga scala.

Poroshenko con i soldati ucraini

“Quindi l’operazione di rilascio di Gorlovka sarà fondamentalmente diversa da quelle che l’Ucraina sta portando avanti negli ultimi mesi. Secondo gli standard di Donbass è una città abbastanza grande, che dovrà liberare la strada per strada, con tutte le conseguenze spiacevoli: combattimenti in uno spazio ristretto, molte posizioni di cottura, e anche per rafforzare che i terroristi vengono erette presso gli approcci alla città durante l’occupazione. Tutto questo è un rischio enorme, che può trasformarsi in un bagno di sangue “, avverte la pubblicazione.

Allo stesso tempo, si sottolinea che i rischi possono superare il desiderio delle autorità di aumentare i loro rating prima delle elezioni.

“Possiamo solo sognare di unirci alla NATO e all’Unione europea. E tutte le altre vittorie, inclusi i successi nelle battaglie giudiziarie internazionali con la Russia, non sono ancora le stesse. Quindi il successo al fronte (e necessariamente con un minimo di perdite da parte nostra) è esattamente ciò di cui hai bisogno. Pertanto, se le autorità vedono che non c’è altro modo di cambiare la situazione, può avere una possibilità. E poi stiamo aspettando un successo importante e una svolta tanto attesa, o una catastrofe sanguinosa.

Ora la difesa attiva dell’APU è come una prova generale prima della performance generale. Il nemico è controllato per forza qui e là. E se decidono di alzare il sipario in cima – lo scopriremo presto “, riassume l’articolo.

Fonte: Eadaily.com.ru

Traduzione: S. Leonov

Powered by WPeMatico

Condividi

Comments are closed.